Vespa Club "Rane Vagabonde" Vigevano

Ranae vagantes liberis paludibus clamore magno regem petiere ab Iove

In primo piano:
Sono ripartite le iscrizioni al Vespa Club d'Italia.
Compilate il modulo in "ISCRIZIONE ONLINE" qui sotto
Prossimo evento:
Sabato 28 ottobre gita ad Agliano d'Asti con degustazione vino e pranzo in agriturismo.
Gratuita per i primi 25 soci che daranno conferma

8 giugno Panoramica Zegna

Pubblicato 08-06-2014
Categoria viaggi


E così, di buona mattina ci siamo radunati tra Vigevano e Mortara e siamo partiti con un bel gruppo di amici vecchi e nuovi per la nostra avventura.
Viaggio tranquillo, rilassato e senza intoppi che ci ha portato prima a Vercelli, poi a Biella e da qui ad Oropa, già meta di altri nostri giri e stamattina invasa dalle Vespe del raduno di Biella che proprio mentre noi transitavamo stavano affrontando la salita che porta al Santuario.
Arrivati verso l’ora di pranzo abbiamo deciso di fermarci per il nostro pranzo al sacco perché volevamo poi goderci il resto del viaggio in assoluto relax ed abbiamo scelto un posto in ombra all’imbocco di un bosco dove ci siamo goduti un minimo di frescura prima di patire nuovamente il caldo afoso della giornata.
Tempo di mangiare, abbiamo fatto un giro nel Santuario per vedere la Madonna Nera ed una interessante mostra di presepi che provenivano da tutto il mondo per poi ripartire nel primo pomeriggio alla volta della Panoramica Zegna.
La strada che parte da Oropa è uno spettacolo. Si inerpica sulle montagne circostanti il Santuario, tanto che al culmine si può rimirare tutto il Sacro Monte in lontananza, ed alterna tratti di strada con panorami mozzafiato a parti in mezzo ai boschi dove la temperatura da l’illusione di essere più sopportabile. Sale con curve e tornanti per poi ridiscendere verso valle.
Proprio qui ci siamo fermati in un canalone completamente ricoperto di neve, quasi un miraggio vista la temperatura esterna!
Alla fine di questa strada, al bivio che da un lato ridiscende verso Biella, inizia la Panoramica Zegna, 12 km circa di pura goduria motociclistica, una strada che sale con curve ampie e morbide, attraversando l’Oasi naturalistica Zegna, fino a Bielmonte a circa 1500 metri di altezza. Da qui si può godere un panorama mozzafiato verso il Monte Rosa e qui ci siamo fermati per una sosta ritemprante presso il bar/maneggio che sovrasta tutta la zona.
A pomeriggio inoltrato, dopo aver riposato il giusto per pensare di rimettersi in sella, siamo ripartiti per percorrere i circa 12 km di discesa dal versante opposto a quello della salita per poi ritrovarci a chiudere l’anello e ripercorrere la stessa strada verso Vercelli fatta all’andata.
In serata siamo rientrati tutti a casa senza intoppi e felici di aver portato a termine anche questo giro che, come la settimana scorsa, ha accontentato le aspettative di tutti!