A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Only variable references should be returned by reference

Filename: core/Common.php

Line Number: 272

A PHP Error was encountered

Severity: Warning

Message: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/reteloca/public_html/vespaclubvigevano.it/system/codeigniter/core/Exceptions.php:183)

Filename: hooks/pick_language.php

Line Number: 31

A PHP Error was encountered

Severity: Warning

Message: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/reteloca/public_html/vespaclubvigevano.it/system/codeigniter/core/Exceptions.php:183)

Filename: hooks/pick_language.php

Line Number: 31

A PHP Error was encountered

Severity: Warning

Message: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/reteloca/public_html/vespaclubvigevano.it/system/codeigniter/core/Exceptions.php:183)

Filename: drivers/Session_cookie.php

Line Number: 688

A PHP Error was encountered

Severity: Warning

Message: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/reteloca/public_html/vespaclubvigevano.it/system/codeigniter/core/Exceptions.php:183)

Filename: drivers/Session_cookie.php

Line Number: 688

Moto Club Vespa Club Vigevano Lomellina<br>'Rane Vagabonde'<br>Associazione Sportiva Dilettantistica-12 maggio: Sotto il Monte (BG) | Notizie

Vespa Club "Rane Vagabonde" Vigevano

Ranae vagantes liberis paludibus clamore magno regem petiere ab Iove

In primo piano:
Sono ripartite le iscrizioni al Vespa Club d'Italia.
Compilate il modulo in "ISCRIZIONE ONLINE" qui sotto
Prossimo evento:
Domenica 4 giugno raduno a Castellazzo Bormida.
Partenza ore 9 da Vigevano, 9.15 dal Bennet di Mortara e 9.30 da Torreberetti.

12 maggio: Sotto il Monte (BG)

Pubblicato 13-05-2013
Categoria viaggi


La meta di questa domenica 12 maggio era Sotto il Monte, la cittadina natale di Papa Giovanni XXIII e due luoghi poco distanti, Fontanella e Almenno San Bartolomeo.
Di mattina presto, una parte del gruppo si è ritrovata a Vigevano ed è partita alla volta di Trezzo sull’Adda per raccogliere lungo il tragitto i vari partecipanti alla gita che, a seconda della propria comodità, si sono aggregati strada facendo.
La prima parte della strada è stata sicuramente monotona, perché passare oltre Milano prevede, da qualunque parte si passi, strade noiose e trafficate. Il bello è arrivato da Trezzo in poi, il punto in cui la maggioranza si è data appuntamento ed in cui iniziavano le stradine che ci avrebbero portato alla prima tappa della nostra gita.
Sotto il Monte Giovanni XXIII vive attorno alla figura del “Papa buono” che qualcuno di noi ha potuto conoscere, qualcuno invece lo ricorda per alcuni discorsi che lo hanno reso famoso, le cui frasi più significative campeggiano all’interno della sua casa-museo, la struttura forse più suggestiva che abbiamo visitato ieri.
Attorno alla sua casa natia si trovano altri luoghi di culto, ma ieri era giornata di “Indulgenza Plenaria” e la chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista era decisamente gremita di fedeli, perciò la nostra è stata una “toccata e fuga” con camminata rilassante tra le vie del paese, a rientrare poi verso il parcheggio dove avevamo lasciato le nostre Vespe.
Da qui, infatti, a pochi chilometri di distanza, si trova Fontanella, dove si erge l’Abbazia Rettoria di Sant’Egidio, un edificio romanico la cui storia recente è legata ad un importante teologo, Padre Turoldo…e qui ci siamo recati, anche perché la stradina tutta curve che si arrampicava verso la struttura ci ha sicuramente dato una gran sferzata di energia!
Oltre ad interessante meta turistica, l’Abbazia di Fontanella ci ha anche ospitati per il nostro pranzo al sacco, seduti su panchine di pietra e rinfrescati da un paio di alberi che creavano una piacevole zona d’ombra e di riparo dalla calura (anche se alcune nubi all’orizzonte ci hanno fatto temere che il tempo stesse volgendo al brutto…pericolo però scampato!).
Finito il nostro pranzo, discusso delle prossime gite, abbiamo prima fatto una tappa pausa-caffè (dove abbiamo trovato una serie di appassionati vespisti ed abbiamo scoperto l’esistenza di una chiesa sconsacrata riempita all’inverosimile da un collezionista maniacale di Vespe, ma non visitabile perché privata) e poi ci siamo avventurati verso Almenno San Bartolomeo, una cittadina famosa per la Rotonda di San Tomè, un’altra chiesetta di origine romanica a pianta rotonda  sicuramente molto particolare. Diciamo proprio “avventurati” perché arrivarci è stato un po’ complicato…Volevamo capire se ci sarebbe servito un navigatore da moto e ne abbiamo avuto la certezza!
Purtroppo, la Rotonda di San Tomè è in fase di restauro perché, come ci ha spiegato la guida turistica, la struttura si sta letteralmente aprendo. Abbiamo, però, potuto visitare l’interno, con la caratteristica dei capitelli tutti diversi l’uno dall’altro (perché recuperati in fase di costruzione dalle ville circostanti) e con l’illuminazione fornita dalle finestre laterali che, a luci spente, permette di vedere anche senza alcun tipo di illuminazione artificiale.
Qui la nostra gita si è conclusa. E’ stata sicuramente una piacevole ed interessante occasione culturale che ci ha condotti verso posti suggestivi senza però la pretesa di volere essere troppo impegnativa.
Siamo, perciò, ripartiti alla volta di Trezzo sull’Adda dove ci siamo nuovamente divisi a seconda delle zone di rientro. Nessun intoppo ci ha rovinato la giornata e tutto si è concluso per il meglio.
Ora stiamo già assaporando la gita della prossima domenica anche perché il mese di maggio prevede qualche data in più, con la speranza che il tempo sia in pace con se stesso e ci dia tregua!

Alla prossima vespata!

Lara